Da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno, al Lula park di Molfetta (Ba), si terrà la seconda edizione di “Lula beer”, il festival che celebra la gastronomia, l’arte e la musica, proponendo un’ampia gamma di attività artistiche e teatrali rivolte a tutta la famiglia, con ingresso gratuito.

Dopo il successo della prima edizione, che ha segnato la ripartenza della grande struttura balneare ferma da oltre vent’anni, saranno riproposte e ampliate diverse zone tematiche, da quella dedicata alla birra artigianale e allo street food a quella per l’arte. Per la prima ci sarà una varietà di prodotti enogastronomici appartenenti alla tradizione nostrana, mentre per la seconda saranno presenti mercatini artigianali e stand di artisti locali. Dopo il successo della scorsa edizione, quest’anno sono state predisposte anche attrazioni per i più piccoli e una ruota panoramica.

Ogni giorno, a partire dalle 18.30 sarà proposta animazione dedicata ai più piccoli a cura di Dj Frog. Seguirà il “Retrò Circus Show”, lo spettacolo dell’artista di strada Simone Tuosto, in arte Moné Moné, in programma dalle 19.30. Ogni sera, poi, sarà proposta una selezione musicale diversa. Nel primo appuntamento ci saranno I bambini di Vasco, tribute band molfettese che proporrà i più popolari brani di Vasco Rossi, mentre a seguire ci sarà il dj set di Radio Ritmo 80 e del dj Wario. Sabato si terrà il concerto della band andriese Le teste di Ozzak. Questo progetto musicale, che sposa diversi stili musicali e definisce il proprio genere “fake pop”, è nato da un’idea del cantautore Leonardo Addati ed è composta da lui, dal dj Fabio Mastropietro, in arte Fabio Bpm e Giovanni Addati, aka Jamani, seconda voce. Al termine dell’esibizione si continuerà con il dj set di Hardeed. Domenica, invece, ci sarà l’esibizione dei Superclassifica Sciò, caratterizzata da pezzi storici della tradizione italiana, ma anche tanto Pop, Soul, Funky, Black Music, Jazz e Disco Dance, oltre all’allegria della band. A seguire si ballerà con le selezioni musicali di Radio Ritmo 80 e dj Moskino.

Torniamo anche quest’anno – ha spiegato l’imprenditore Roberto Maggialetti, ideatore del festival – con un programma molto ricco e rivolto a tutta la famiglia. La nostra idea è quella di aprire le porte di questa importante struttura per farla vivere a tutti, tra enogastronomia, buona musica e tanto divertimento, valorizzando il territorio”.