Una partita complessa come si pensava alla vigilia, combattuta per alcuni tratti anche in modo molto intenso, punto su punto, ma alla fine a spuntarla è la Dinamo CAB Molfetta che in trasferta batte la Don Milani Volley 1-3 e conquista l’ennesimo successo consecutivo. Un avvio di campionato molto positivo con una squadra mai doma e soprattutto non paga delle vittorie già ottenute. Difronte un avversario determinato che, come ampiamente preventivabile, ha lottato su ogni palla mettendo, a tratti, in difficoltà le ragazze di coach Marzocca. Partita che inizia nel primo set in totale equilibrio dove le due squadre si inseguono. Sul momentaneo 4-4 il primo effettivo sorpasso è marchiato Don Milani. Un +2 che le padrone di casa mantengono sino al pareggio che le ragazze in maglia arancio raggiungono grazie alla schiacciata vincente di Cervelli.

La Dinamo spinge e va in vantaggio sul 9-10 con Fracchiolla e poi allunga ancora con Cervelli. Un vantaggio che si fa più consistente nel primo set, che le ragazze di coach Marzocca sembravano poter amministrare.
Improvvisamente le padrone di casa si riaccendono, accorciamo prima le distanze e successivamente pareggiano sul 19-19. Ci pensano Parisi e Mastropasqua a riportare la Dinamo in vantaggio, che sul 20-24 chiude successivamente il primo parziale 20-25. Padrone di casa determinate a dare battaglia. Continuano a farlo anche nel secondo set ben avviato dalla Dinamo. Quest’ultima, dopo il momentaneo vantaggio, si fa riacciuffare dalle baresi che addirittura allungano portandosi sul 12-9. Marzocca è costretto a chiedere il timeout, ma la Don Milani va sul + 5 consolidando il vantaggio.

Parisi prima e Mastropasqua dopo provano a rimettere la Dinamo in carreggiata e sul 16-12 Parisi buca il muro avversario accorciando ancora le distanze. Tuttavia alla Dinamo non riesce l’impresa di far suo anche il secondo set perché, dopo aver raggiunto il pareggio sul 22-22/-23-23 cede alla Don Milani che piazza il 25-23 e riapre il match. Tutto da rifare per le ragazze di coach Marzocca a cui va dato il merito di non essersi sfilacciate rispondendo anche nel terzo set ad ogni attacco avversario. La Dinamo parte forte nella terza frazione di gara. L’immediato 0-3 diventa un 3-5 dopo il primo break Don Milani. Alla schiacciata di Mastropasqua risponde ancora la Don
Milani che ribatte punto su punto, ma successivamente è costretta a arrendersi alla superiorità della Dinamo che va in fuga sull’11-15/14-17. Parisi realizza il 16-20 con un + 5 che permette alle ragazze in maglia arancio di chiudere il terzo set 20-25. L’attacco finale la Dinamo lo sferra nel quarto set che, tuttavia parte in perfetto equilibrio . Il pari persiste sino all’8-8 con una partita che rimane in bilico per buona parte del quarto set. Le due squadre si sfidano a viso aperto e gli ultimi 20 minuti di gioco diventano pirotecnici. La
Don Milani allunga di 5 punti sulla Dinamo che non accusa il colpo: si rialza, accorcia le distanze con Parisi e Lazzizzera e poi raggiunge il pari sul 13-13.

La situazione si ribalta e adesso è il Molfetta a comandare le operazioni. Sul 15-20 per le ragazze arancio, l’ultimo break della Don Milani non sortisce effetti e con due servizi vincenti di Fracchiolla la Dinamo chiude il set sul 18- 25 e il match per 1-3 con lo stesso risultato di un anno fa. «È stata una partita molto combattuta durante la quale sapevamo che avversarie non avrebbero mollato un centimetro di campo e avrebbero combattuto su ogni palla – è stato il commento di fine gara di Serena Abbattista – ma noi siamo state brave a rispondere anche nei momenti di crisi da vera squadra e a portare a casa i 3 punti. È un campionato fatto da dieci squadre toste e determinate – ha concluso la palleggiatrice della Dinamo – ed in vista del prossimo match contro Volley’s Eagles dobbiamo entrare in casa pronte ad aggredire la gara sin da subito». Immancabile l’analisi del coach Franco Marzocca.

«Sapevamo bene che avrebbero venduta cara la pelle – ha affermato – Infatti al secondo set, nonostante avessimo rimontato lo svantaggio, e ,avessimo recuperato, l’avversario ha vinto il set per un nostro “ abbaglìo “. L’importante è aver recuperato l’autostima negli altri due set e aver chiuso la partita. Ora testa alla prossima!». Match che la Dinamo affronterà in casa contro la Volley’s Eagles Bari alle ore 17. Seconda sconfitta consecutiva per la divisione maschile della Dinamo battuta 3-0 (30-28; 25-20; 25-18) dalla Freedom Volley.

«Partita iniziata e continuata sulla falsa riga della precedente – ha sottolineato coach Fabio D’Agostino -Abbiamo approcciato male alla gara, concedendo subito un break all’avversario che però siamo stati bravi a recuperare con tanta pazienza ed un gioco lineare e cinico nello sfruttare gli errori dell’avversario fino alla lotteria dei vantaggi. Il set perso ha però messo in luce le nostre lacune mentali che non ci hanno permesso di riprendere il nuovo set da dove avevamo finito il primo, fino a trascinare la gara al risultato più netto. Sicuramente – ha concluso – non è l’inizio di stagione che speravamo ma c’è ancora tempo per rimetterci in marcia, concentrando tutte le nostre forze non solo sul punto di vista tecnico/tattico ma anche della personalità». Nel prossimo match si torna in casa: domenica 19 novembre alle ore 18 presso la Palestrina del Pala Poli arriva l’ASD GS Atletico.