Tonfo Exprivia, Vibo espugna Molfetta con un netto 3-0

Parziali nel segno dell’equilibrio, ma i tre punti vanno ai calabresi

Una partita sul filo dell’equilibrio finisce con un verdetto forse troppo duro per l’Exprivia Molfetta. Al PalaPoli si impone la Tonno Callipo Vibo Valentia per 3-0, ma i parziali danno bene il senso di un match assai in bilico: 26-24, 28-26, 25-23. L’Exprivia, che pur ha avuto buone percentuali in attacco (50%), paga qualche errore di troppo nelle fasi calde dei set. Fanno la differenza le battute, con 10 ace degli ospiti, 4 della squadra di casa.

L’Exprivia Molfetta parte con lo starting six composto da Thiaguinho e Sabbi, schiacciatori Joao Rafael e Olteanu, al centro Leite e Polo, libero De Pandis. Vibo Valentia risponde con la diagonale Izzo-Michalovic, schiacciatori Kadu e Geiler, centrali Barone e Devid Costa, libero Marra.

Inizio di gran carriera per Vibo, che sfrutta il turno di servizio di Geiler per portarsi avanti 5-2. Thiaguinho aziona con continuità Sabbi e l’opposto laziale risponde sempre presente. L’ace di Sabbi regala all’Exprivia il sorpasso (15-14), il muro di Leite un importante allungo (19-16). Gli ospiti non mollano e con Geiler si rimettono in corsa (20-20) e l’ace di Kadu chiude il parziale ai vantaggi (26-24).

Lo stesso Kadu riparte bene con due ace che portano Vibo avanti 6-3, l’ace di Sabbi e il muro di Joao Rafael valgono la parità (8-8). Un buon momento in battuta ancora di Kadu regala il nuovo allungo a Vibo (11-14). Sul 21-14 in favore dei calabresi il set sembra chiuso, ma un grandissimo break di Molfetta, con Polo in battuta e Joao Rafael scatenato in attacco e a muro, significa addirittura 21-21. Molfetta è pure nelle condizioni di chiudere il set grazie al muro di Sabbi (24-23), ma sul più bello qualche ingenuità di troppo sancisce il 28-26 con cui la Tonno Callipo chiude il secondo set.

L’Exprivia parte bene nel terzo parziale, la Tonno Callipo cresce fino al 9-6 con i muri di Barone e Kadu. Due ace di Sabbi rimettono in carreggiata i biancorossi (10-10). Kadu risponde con un servizio vincente e ancora qualche indecisione molfettese pone i presupposti per la fuga di Vibo (12-16). La partita diventa un’altalena di emozioni: l’Exprivia risale fino al 19-19, Vibo va nuovamente avanti 23-19. Sabbi reagisce ancora con un gran turno in battuta (23-23). Chiude i conti il solito Kadu, con un ace al fulmicotone.

Una sconfitta che porta amarezza, ma i molfettesi ora devono subito voltar pagina. Giovedì alle 20.30 sarà ancora Superlega con la difficile trasferta di Piacenza