L’Exprivia dà spettacolo al PalaPoli, Verona battuto 3-0

Il giorno di Santo Stefano scontro diretto a Vibo Valentia

Spettacolo puro al PalaPoli, con un’Exprivia implacabile contro la Calzedonia Verona. Il 3-0 dei biancorossi ai danni dei veneti segna il ritorno al successo dei biancorossi e regala una grande gioia al pubblico molfettese. Un match che l’Exprivia ha dominato per larghi tratti. E anche quando, nel terzo parziale, la Calzedonia si è trovata davanti, la squadra di Gulinelli è stata brava a rimontare punto su punto, fino a portare a casa tre punti pesantissimi nella corsa ai playoff.

Verona parte con Baranowicz in palleggio, Djuric opposto, schiacciatori sono Lecat e Kovacevic, al centro Anzani e Zingel, libero Giovi. L’Exprivia risponde con Thiaguinho e Sabbi, Joao Rafael e Olteanu schiacciatori, al centro Leite e Polo, libero De Pandis.

Nel primo set regna l’equilibrio e nel finale sale in cattedra Sabbi che allunga con un attacco dei suoi e un ace indifendibile portando Molfetta sul 23-19. Nonostante il buon break di Paolucci in battuta, Joao Rafael sigla il punto del 25-23.

L’Exprivia parte di gran carriera anche nel secondo set, con l’ace di Sabbi, due attacchi vincenti di Leite e il contrattacco di Olteanu a valere il 6-1. I biancorossi restano avanti, ma Verona non molla la presa. Sul 24-20 Baranowicz si scatena in battuta con due ace. Il timeout di Gulinelli è salutare perché al rientro Sabbi chiude i conti sul 25-22.

Nel terzo set la squadra ospite parte con l’acceleratore premuto portandosi sul 10-5. Un break di 3-0 dell’Exprivia, frutto di due punti di Olteanu e di un muro di Sabbi, riporta Molfetta a ridosso dei gialloblù. L’equilibrio resta sino ai vantaggi. Il punto finale è messo a segno da Polo con un muro granitico: 27-25 e grande festa.

Ora l’attenzione si sposta sul match di Santo Stefano contro Vibo Valentia. Un vero e proprio scontro diretto.