Share
“Sembrava un cadavere, ho ancora il cuore in gola”, scrive un lettore

“Sembrava un cadavere, ho ancora il cuore in gola”, scrive un lettore

L’incredibile avventura di un lettore, nel pieno dell’oscurità, in una via periferica

Sembrava un cadavere
                       Foto del 12/12/2016 – ore 18

«Sembrava un cadavere, ho ancora il cuore in gola. Stavo percorrendo stasera la strada che da via Ruvo porta alla 16bis, direzione Bisceglie, nel pieno dell’oscurità. All’improvviso mi sono trovato nel mezzo della strada qualcosa che in quel preciso istante mi è sembrata terrificante. Dopo una brusca frenata, con il cuore a mille, mi sono accorto solo dopo alcuni interminabili secondi che quel terrificante gioco di ombre, non era quello che credevo di aver visto all’improvviso, prima della frenare bruscamente con la mia autovettura, ma solo un vecchio materasso; sopra quel vecchio materasso, non vi era quello che mi sembrava di aver visto. E’ molto pericoloso per un automobilista, trovarsi sulla strada queste cose, in piena notte. La paura è stata tanta».

Questo è quello che ci ha scritto il lettore che ci ha inviato la foto. Non è materia sulla quale scherzarci sopra. Il brutto colpo, sarebbe venuto a chiunque, nel pieno dell’oscurità, in una zona molto periferica della città.

Lascia un Commento